Manuel Frattini - Fans Forum

Manuel Frattini - Fans Forum
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Manuel Frattini
 EVENTI E NOTIZIE PASSATI
 Testi canzoni Robin Hood
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

ilaria f.
Amministratore



4645 Messaggi

Inserito il - 02/03/2009 : 09:26:40  Mostra Profilo Invia a ilaria f. un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dal sito di Robin Hood
http://www.robinhoodmusical.it/lir/ecco.htm
Ecco i testi delle canzoni, come aveva segnalato Stefy!


IL CASTELLO (coro)

Che dolcissimo profumo
C’è nell’aria questa sera
Siamo nobili e dobbiamo
Festeggiare primavera
Il destino fortunato
Di esser ospiti di Guio
E il castello illuminato
Sembra dondoli nel buio
Sembra navighi nel buio!
Com’è bella questa festa
Che ha gettato fuori bordo
Ogni idea legittimista
E ogni amico di Riccardo
Infatti…
E’ arrivato già da Londra
Il suo prodigo fratello
E oggi Nottingham è pronta
A ospitarlo nel castello
E a cambiare il brutto in bello!

QUESTION D’ORE (Robin)

Io da qualche tempo non so come
Ho smarrito tutta l’allegria.
Non ricordo neanche più il mio nome
Né se avevo un padre…e così sia.
Guarda Nottingham l’uomo che cos’è
Una donna mal riuscita!
Quel pagliaccio sta per diventare re
Ma tu non ti ribelli davanti a questa assurdità!?
Goditi la festa godi Nottingham
Che la vita è questa lacrima di dolore
Guarda Guio Tristan e quel pagliaccio là
Che fa l’illusionista il furbo il traditore
Che squallore!
Che impostore!
Question d’ore…
Quel ridicolo attore
Sparirà!

LEI E’ MIA (Guyo)

Lei è mia è così
Lei è mia è nata qui
Lei è mia e non lo sa
È quella rosa che si schiuderà
Come una sposa di questa contea
Lei è mia ed era già
La mia dea dieci anni fa
Robin vai al diavolo e così sia
Sprofonda in quest’incubo di gelosia!
Lei è mia!...lei è mia!...
Lei è mia…lei è mia!...


DIRITTI E DOVERI (Robin – Marianna – Tata - Fra’Tuck - Coro)


Tata: Alza gli occhi da quella tazza
Ed ascolta anche se non vuoi
Una vergine una ragazza
Pensa prima ai doveri suoi
Non fidarti del sentimento
Getta in mare ogni fantasia
Per non essere foglia al vento
Preda d’uomini da osteria.
Marianna: Come fai tata a non capire
Quello che sto provando io?!
Tata: Ogni rosa dovrà appassire
Pensa a te per l’amor di Dio!
Fra’Tuck: Tu sei l’idolo delle piazze
E sei un diavolo quando vuoi
Quante nuvole di ragazze
Striscerebbero ai piedi tuoi
Frequentare i quartieri alti
Può far male ragazzo mio
Non volere la donna d’altri
Come ci ha suggerito Dio
Robin: Non sopporto che le sue trecce
Siano il dondolo di sir Guy
Fra’Tuck: Pensa agli alberi alle tue frecce
E non voltarti più indietro ormai!
Tata: Tu sei bella ed intelligente
Tuck: Tu sei furbo e non cerchi guai
Tata-Tuck: Pensa a quel che dirà la gente
Se vi scoprono insieme dai
Tuck: Apri gli occhi…
Tata: Promessa sposa…
Tuck: Guarda avanti…
Tata: Bambina mia…
Tuck: Tu di Nottingham…
Tata: Sei la rosa…
Tata-Tuck: Sei di un’altra categoria!
Mar.Rob: L’alba vuole che mi rassegni
Il tramonto che pensi a noi
I quattro: Tutti inutili marchingegni
Che si rompono prima o poi
Marianna: E’ così…è così e anche noi
Robin: E’ così penso a noi
E’ così non ha senso e noi
Mar.Rob.: Siamo inutili marchingegni
Che si rompono prima o poi!
Coro: Siete giovani alquanto svegli
Ma vi mancano altre virtù
Ascoltate questi consigli
La saggezza della tribù
Tata: L’uomo è cinico ed egoista
Tuck: Alle donne non creder mai
Tutti: La romantica gara è questa
Fingi di essere e vincerai!
Tt-Tk-Cor: Non ha senso inseguire i sogni
Getta briciole ai dubbi tuoi
Ogni storia finisce a pugni
Gioca a perdere e vincerai
Mar.Rob: L’alba vuole che mi rassegni
Il tramonto che pensi a noi
Coro: Tutti inutili marchingegni
Che si rompono prima o poi
Tutti: Siamo inutili marchingegni
Che si rompono prima o poi
Tata-Tuck: Getta cenere su quel fuoco
Mar-Rob: Getta cenere su quel fuoco
Tutti: La realtà non è un gioco
E ora tu lo…..sai!


CON LUI (Nuvola)

Devo smetterla d’illudermi
Di pensare sempre a lui
Devo crescere ed arrendermi
(Come dire?!...)
All’idea dei grilli suoi!
Devo smetterla di piangere
Anche se la gelosia
Fa più male delle prediche
Di fra’ Tak quando dico una bugia.
Vorrei spegnere la luna
E dar fuoco a Nottingham
Affogare questa pena
Dentro a un bacio vero ma…
Con lui ho inseguito lepri e nuvole
Con lui ho scoperto un mondo fuori di me
Con lui ho imparato anche a sorridere
A leggere un fiore un silenzio un odore…
Devo smetterla di credere
Alle favole lo so
Di sentirmi anche colpevole
(Che ingenua!...)
Delle colpe che non ho.
Vorrei dare un calcio al sole
Ed in quella oscurità
Ubriacarmi con il miele
Di una storia vera ma…
Con lui ho intrecciato foglie e brividi
Con lui ho scoperto un cuore dentro di me
Con lui sono corsa in cima agli alberi
Restando a guardare le stelle cadere…
Con lui ho inseguito sogni e lucciole
Con lui sono sempre stata fiera di me
Io con lui ho imparato anche a distinguere
La voce del fiume da quella del mare…
Con lui ho ascoltato il grano crescere
E l’erba sognare i grilli cantare…
Nanannanà nannana…
Nanannanà nannana…
Io devo smetterla…con lui!

NON SOPPORTO MIO FRATELLO (Re Giovanni)

Non sopporto mio fratello
Che purtroppo un giorno è nato
Invadendo il mio castello
Lui che è sempre coccolato
Soprattutto da mio padre
Che invecchiando rimbambisce
Ma di fatto anche mia madre
Quel suo figlio preferisce
Non sopporto mio fratello
Quel ranocchio credulone
Che anche l’ultimo vassallo
Chiama già “cuor di leone”
Proprio lui che per dormire
Vuole accesa la candela
Non la riesco a digerire
Questa nostra parentela
Per lui non ho più
Le carezze di un tempo
Per lui non ho più
Una camera mia
Per colpa di lui
Ogni affetto si è spento
E la sola ragione che sento
È la mia gelosia!
Non sopporto mio fratello
Che anche sotto a una gragnola
Vince sempre ogni duello
Che sia spada o di parola
Non sopporto quel papista
Alto quasi un metro e ottanta
L’improbabile turista
Che si è perso in Terra Santa!
Per lui non ho più
Le illusioni di un tempo
Per lui non ho più
Una favola mia
Per colpa di lui
È finito l’incanto
E la sola ragione che sento
È la mia gelosia
Per colpa di lui
Non so più
Perché sono scontento
E la sola ragione che sento
È la mia gelosia

PRINCIPE DEL NULLA (Robin)

Mi hanno rubato la mia casa la mia terra
E messo contro la mia gente
Devo combatterla da solo questa guerra
E come David che affronta il gigante
Anche se sono un buono a niente una formica
Non posso più tirarmi indietro
Ritorna a casa almeno tu mia dolce amica
Su me stesso illusioni non ho…
Con il mio arco e le mie frecce
A chi ha rubato ruberò
Se lo sceriffo è la giustizia
Io punirò la legge
Io lo farò!
E andrò a riprendermi il maltolto
Dillo a chi giudica e non sa
Che il nostro precedente mondo
E’ stato capovolto!
Con la mia anima a tracolla
Io la mia stella seguirò
E sotto il cielo che non parla
Diventerò…Principe del Nulla
Principe del Nulla…
Principe del Nulla!


CI VORREBBERO EROI (Coro)

Ma chi sono quei dèmoni quei fuorilegge
Che derubano i ricchi ed ormai anche i poveri
Non bastavano i lupi che Guio protegge
Ci sarebbe bisogno di eroi non di squallidi
Tagliaborse volpi che
Rubano sempre e soltanto per sé!
Si nascondono sopra gli alberi
E poi agili cadono giù
Sulle bianche scollature
Per rubare le nostre virtù
Sai la favola di quel principe
Diventato un bandito perché
Ha perduto la sua donna
E ora è un sassone fuori di sé
Niente al mondo lo consola
E di nessuno
Sotto il sole ha pietà
Ma di notte canta e vola
Piange il suo amore
Che mai più rivedrà!
Sotto cesare o sotto i monarchi cristiani
Qua non cambia mai niente per noi nati a perdere
Non ci serve l’astuzia di questi buffoni
Ci sarebbe bisogno di eroi per riscrivere
Una storia che non sia

DUE BAMBINI (Robin e Marianna)

Robin: E’ più facile lanciare sassi e frecce
E saltare sopra gli alberi più alti
Che salire le tue belle lunghe trecce
O in seguire la tua voce quando canti
Marianna: E’ più facile trovare un quadrifoglio
E bagnare i libri con un pianto vero
Che scoprire se il tuo cuore ha già un bersaglio
Se sarai sempre il mio amico più sincero
Robin: Due bambini…
Marianna: Due bambini…
Robin: Eravamo solamente…
Marianna: Due bambini…
Insieme: Era presto troppo presto
Per abbandonarsi a un sogno tutto nostro
………………………………….
………………………………….
Marianna: E’ più facile parlare con i cerbiatti
Robin: Perché stanno zitti!
Marianna: Ricoprire la ricotta con le felci
Robin: Quella che non mangi!...
Marianna: Che riuscire senza ridere a guardarti
Quando tu mi guardi con quegli occhi dolci
Robin: E’ più facile conoscere i sentieri
Marianna: I sentieri che sai…
Robin: Quelli più nascosti in mezza alla foresta
Marianna: Quelli giusti per noi!
Robin: Che le strade misteriose dei pensieri
Insieme: Del tuo cuore che mi fa girar la testa
Due bambini due bambini
Dopotutto siamo ancora due bambini
Forse è questo forse è presto
Per abbandonarsi a un sogno tutto nostro
Robin: E’ più facile rincorrere una lepre
Marianna: Camminare sulle mani a testa in giù
Robin: Trasformare la foresta in una siepe
Insieme: Che cantare come sai cantare tu
Due bambini due bambini
Che assomigliano a quei piccoli uccellini
Siamo questo ed è presto
Per pretendere un amore tutto nostro
…………………………………….
…………………………………….
Forse è questo forse è presto
Per abbandonarsi a un sogno tutto nostro!

FRA’ TUCK (Fra' Tuck)
Io non volevo fare il frate
Ma poi mi ha vinto la pietà
Davanti a tante facce mute
Disegnate dalla povertà
Io che amo il vino e ancora provo
La femminile nostalgia
Adesso questa bella testa d’uovo
Mi ritrovo e dico: “e così sia!”
Sono scozzese non un santo
E avrò le idee confuse ma
Con nessunissimo rimpianto
Sono defunto e già rinato in fra’ Tuck!
Io so che una speranza c’è
Se Dio è riuscito da una rapa
Ad inventarsi un frate come me
Io so che una speranza c’è
E quando meno te l’aspetti e ti rodi
Stupefatto la trovi
Lì a due passi da te te te
A due passi da te!
Io non ci credo al paradiso
Credo alla fame a quella sì
E a chi non lesina un sorriso
E si rassegna a vivere così
Io che se parto e faccio a pugni
Non mi confesso in sacrestia
Però racconto a Dio i miei sogni
E andiamo insieme a bere all’osteria
Io di certezze non ne ho punte
E tanto meno verità
Ma morirei per questa gente
Che non ha niente e che mi chiama fra’ Tuck!
Io so che una speranza c’è
Se quel bambino ormai guarito
Ha fatto piangere uno come me
Io so che una speranza c’è
E’ una farfalla che ti sfiora la mano
E che sussurra ti amo!
E’ una lacrima tenera
………………………..
………………………..
Sarò un illuso ma volente o nolente
Per questa gente che mi chiama fra’ Tuck
Io so che una speranza c’è
Se Dio è riuscito da quel nulla
A tirar fuori un frate come me
Io so che una speranza c’è
E anche se tiri avanti e tu non ci credi
Lei gira l’angolo e ad un tratto la vedi
E’come un angelo è quel raggio di sole
E’ una stella che vuole…
Far due passi con te te te
Far due passi con te!

POVERI (Robin – Fra’Tuck – Giovanni – Guyo - Coro)

Fra’ Tuck: Vivono come possono
Dormendo qua e là
Mangiano quel che trovano
Fra i resti della città
Aspettano la domenica
Dietro la sacrestia
Sperando in un’elemosina
In un’avemaria…
Invisibili persone
Sono i poveri di sempre
L’infinita processione
Delle foglie rassegnate
Di novembre
Robin:Chiedono ad ogni angolo
Un po’ di carità
Ma i ricchi ormai non li vedono
Avidi di avidità
Rubano per sopravvivere
A questa carestia
Senza più occhi per piangere
Sperano e così sia…
Tutti : Incredibili persone
Sono i poveri di sempre
Che hanno ancora un’illusione
E che credono al buon cuore
Della gente!
………………………………

………………………………
Che hanno un’altra compassione
E ti danno tutto senza avere
Niente!
Bevono le pozzanghere
Che il cielo per pietà
Riempie con le sue lacrime
Tutti sanno e nessuno lo sa
Incredibili persone
Sono i poveri di sempre
Che hanno un’altra religione
Più arrendevole e innocente
Invisibili persone
Sono i poveri di sempre
L’infinita processione
Delle foglie rassegnate
Di novembre
Delle foglie rassegnate…
Robin: Sparsi nel mondo soffrono
La fame di ogni secolo
Angeli inconsolabili
Sono da sempre i poveri lo sai…
Giovanni e Guio: Sono la feccia dell’umanità
Versi patetici senza poesia
Pallidi invadono strade e città
Alghe ridicole e pallide nella marea…
Bambini incastro: Vivono come possono
Orfani inconsolabili
Mangiano quel che trovano
Sono da sempre i poveri lo sai…
Buoni: Vivono come possono
Bambini (incastro): Dormono agli angoli delle città
Cattivi (lanci): Dormono qua e là…
Buoni: Mangiano quel che trovano
Bambini (incastro): Lungo le strade di ogni carestia
Cattivi: Fra quel che si butta via…
Buoni: Orfani inconsolabili
Bambini (incastro): Chiedono briciole di carità
Cattivi: Esseri inutili…
Bambini (incastro): E la carezza di un’ Avemaria
Tutti: Sono lo sai da sempre i poveri!

DI FOGLIA IN FOGLIA (Robin, Marianna, Coro)

Robin: Di foglia in foglia
Di ramo in ramo
È troppo bello arrampicarsi
Di ramo in foglia
Col cuore in mano
E all’improvviso ritrovarsi
Proprio lassù
Dove i rami accarezzano il cielo
E non sai più
Se fermarti o spiccare un bel volo
Coro: Di foglia in foglia
Di stella in stella
È troppo tardi per fermarsi
E poi la luna
È così bella
È un’emozione ritrovarsi
Proprio quassù
Dove il tempo trattiene il respiro
A tu per tu
Con te stesso e il tuo sogno più vero
Robin: Proprio quassù
Dove i rami accarezzano il cielo
E non sai più
Se fermarti o spiccare un bel volo
Di sogno in sogno con l’arco in mano
Come una freccia più mi allontano
Più mi batte il cuore e più mi sento perso
Rob-Mar: Dentro questo splendido universo
Che dove finisce…chi lo sa?!…
Passa una cometa seguo la sua scia
E mi risveglio e mi ritrovo a casa mia…
E mi ritrovo a casa mia… con te!
Piccola cometa non fuggire via
Come accade a questa vita mia.
A questa vita mia!

IO RUBERÓ (Robin e Marianna)

Robin: Io ruberò una manciata di stelle
E ne farò una collana per te
La vedo già splendere sulla tua pelle
Mentre sorridi e corri verso di me
Marianna:Io ruberò una carezza di vento
Che passerò fra i tuoi capelli così
L’ascolterai e in quel preciso momento
Senza parlare mi dirai subito si
Robin: Ladri di sguardi e parole
Insieme: Ma innamorati da sempre lo sai
Rubiamo un raggio di sole
Per non spegnere il sogno di noi
…………………………………
Quel bisogno disperato di speranza
Che ha la gente e che non può
Trovare ancora intorno a sè
Una briciola di tenera innocenza
Che nel mondo più non c’è
Ma io ruberò
Insieme a te quel diamante
E dolcemente giuro che ti salverò
E in quell’istante l’anima ti ruberò.

E’ COLPA TUA (Marianna e Guyo)

Guyo: E’ colpa tua è colpa tua
Se tutti ridono di me
Se ormai anche gli alberi lo sanno
Che io muoio dietro te
È colpa tua è colpa tua
se sono questa nullità
se ho un sasso dentro l’anima…
Guyo: E’ colpa tua è colpa tua
Se il cuore è solo un muscolo
Se anche la fiera del perdono
Ha ormai girato l’angolo
Per colpa tua per colpa tua
Devo rinchiuderti quassù
(Scordarti…salvarmi…) parlato!
Svegliarmi e non sognare più…
Marianna: Dalla a me la colpa di ogni errore
Marianna: Ma non dirmi che sei innamorato di me
Guyo: Che male c’è?
Marianna: Cosa c’entra questo con l’amore
Sento solo disprezzo e rancore
Parlare per te
Guyo: L’andare della vita mia
Marianna: Parlare per te…
Guyo: È colpa tua…è colpa tua…Sì!
Marianna: Dalla me la colpa di ogni errore
Guyo: Il mio dolore amica mia
Marianna: Ma non abbandonarmi in questa torre perché
Guyo: Bugia non è!
Marianna: Non avrò capito il tuo dolore
Ma non merito questo rancore
Che provi per me…
Guyo: Neanch’io la pena che mi dai
Ma presto o tardi capirai sì!
Marianna: Dalla a me la colpa di ogni errore
Guyo: E’ colpa tua è colpa tua!
Marianna: Ma non dirmi che sei innamorato di me
Guyo: Che male c’è?
Marianna: Dalla a me la colpa di ogni errore
Guyo: E’colpa tua è colpa tua!
Marianna: Ma non dirmi che sei innamorato di me
Guyo: Che male c’è?!...che male c’è?!...

LUNA (Marianna)

Luna
Madre dolcissima e buona
Dimmelo dove sei…stasera
Sola
Piangere non mi consola
Sciolgo i pensieri miei
Ma ho…paura!
Luna
Svegliati subito e vola
Bianca regina del cielo
Non puoi lasciarmi da sola
Scendi le nuvole
E accendi un sogno per me…
Luna
La notte è sempre più scura
Navigo i sogni miei ma ho paura
Diglielo a lui che ho paura

ECCO CHE COS’ E’ (Robin e Marianna)

Robin: Ecco che cos’è forse l’amore
Una freccia che non sbaglia mai
Marianna: Ecco che cos’è è un prato in fiore
L’altro che è già in te ma non lo sai
Insieme: Ecco che cos’è questo dolore
Che crescendo un giorno proverai
La risposta ai tuoi perché un morso al cuore
Quella stella che soltanto tu vedrai…
Due bambini due bambini
Noi non siamo più due piccoli bambini
Forse è questo forse è giusto
Ormai credere ad un sogno tutto nostro



Modificato da - garda in Data 19/10/2009 18:56:39

Habibi86
Utente Medio



Regione: Piemonte
Prov.: Torino
Città: GIAVENO


185 Messaggi

Inserito il - 02/03/2009 : 20:28:48  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Habibi86 Invia a Habibi86 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ma certe parti non le cantano.......mah.......cmq grazie Ila.....!!!!!!!!
....tra l'altro il testo di CI VORREBBERO EROI è a metà....manca tutta la parte finale....ve lo trascrivo per intero visto che ho il video che ho fatto a Milano....

Popolani
MA CHI SONO QUEI DEMONI QUEI FUORILEGGE
CHE DERUBANO I RICCHI E ORAMAI ANCHE I POVERI
NON BASTAVANO I LUPI CHE GUYO PROTEGGE?
CI SAREBBE BISOGNO DI EROI
NON DI SQUALLIDI TAGLIABORSE VOLPI CHE
RUBANO SEMPRE E SOLTANTO PER SE.

parlato uomo
parlato donna

Donne
SI NASCONDONO SOPRA GLI ALBERI
E POI AGILI CADONO GIU'
SULLE BIANCHE SCOLLATURE
PER RUBARE LE NOSTRE VISTU'
SAI LA FAVOLA DI QUEL PRINCIPE
DIVENTATO UN BANDITO PERCHE'
HA PERDUTO LA SUA DONNA
E ORA IL SASSONE E' FUORI DI SE
NIENTE AL MONDO LO CONSOLA
E DI NESSUNO
SOTTO IL SOLE HA PIETA'
MA DI NOTTE CANTA E VOLA
PIANGE IL SUO AMORE
CHE MAI PIU' RIVEDRA'!

parlato Fra Tuck e Robin

Popolani
SOTTO CESARE O SOTTO I MONARCHI CRISTIANI
QUA NON CAMBIA MAI NIENTE PER NOI
NATI A PERDERE
NON CI SERVE L'ASTUZIA DI QUESTI BUFFONI
CI SAREBBE BISOGNO DI EROI PER RISCRIVERE
UNA STORIA CHE NON SIA
LA MISERA CRONACA DI UNA FOLLIA!

parlato sceriffo

Popolani
E' UN GRANDE ARCIERE
MA E' CIECO PERCHE'
RUBA E SACCHEGGIA SOLTANTO PER SE

parlati sovrapposti di uomini,donne,Sceriffo,Fra Tuck e Robin

uomini e donne in contemporanea
SONO INUTILI ACROBATI IN CERCA DI GLORIA
SONO GLI ANGELI DELLA MALINCONIA
CI SAREBBE BISOGNO DI EROI,NON DI VANITA'
SENZA SCRUPOLI,SENZA FELICITA'
E' UNA FARSA GIA' VISTA, E' LA SOLITA STORIA
SONO I PRINCIPI DELLA SPAVALDERIA
QUEL FUTURO CHE SOGNI E CHE VUOI NON ARRIVERA'
CUORI LIBERI NELLA MEDIOCRITA'

SIAMO POVERI INVISIBILI, OMBRE AI MARGINI DELLA CITTA'. LE COMPARSE SULLO SFONDO DELLA VOSTRA TRANQUILLITA'
ISOLE DI PROFUGHI,CAMPI DI FRAGILITA'

SIAMO LACRIME DI SALSEDINE LE BESTEMMIE DI OGNI CARESTIA. MA ANCHE IL CIELO CHE SPROFONDA NELLA PACE DI UN'AVE MARIA
SECOLI DI BRICIOLE, NUVOLE DI NOSTALGIA

Tutti
NON C'E' PANE,NE' GIUSTIZIA
SOPRA LA TERRA
CHE DIO HA FATTO PER NOI
NON CI SERVE LA FURBIZIA
IN QUESTA GOMORRA
CI VORREBBERO EROI
GRANO DI SCOZIA
CI VORREBBERO EROI.


un bacio...
Simo

Modificato da - Habibi86 in data 02/03/2009 20:52:43
Torna all'inizio della Pagina

marghe
Utente Attivo


Regione: Lombardia
Città: milano


441 Messaggi

Inserito il - 27/06/2013 : 21:13:59  Mostra Profilo Invia a marghe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ODDIO CHE BELLA DISCUSSIONE!!!!!!!! L'HO VISTA SOLO ORA!!!!!!! VI ADORO RAGAZZE!!!!

9/1/2013 peter <3
7/04/2013 sindrome <3
CONCENTRATI ROBIN, PER MARIANNA, PER NUVOLA, IN NOME DI NUVOLA!
Torna all'inizio della Pagina

bene14_2_
Utente Attivo



Regione: Campania
Prov.: Salerno
Città: nocera inferiore


466 Messaggi

Inserito il - 01/07/2013 : 10:38:47  Mostra Profilo Invia a bene14_2_ un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
marghe ha scritto:

ODDIO CHE BELLA DISCUSSIONE!!!!!!!! L'HO VISTA SOLO ORA!!!!!!! VI ADORO RAGAZZE!!!!

Quoto :-)

benny
07/04/2013 ti ho incontrato per la prima volta
MANUEL <3
Torna all'inizio della Pagina

alessandra
Amministratore



Regione: Lombardia
Prov.: Varese


3026 Messaggi

Inserito il - 05/04/2017 : 21:43:55  Mostra Profilo Invia a alessandra un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Direi che è il caso di riesumare questa discussione che sembrava chiusa.... perché è ora di cominciare a ripassare!

Alessandra

Se un uomo ha tutte le risposte è perché ha smesso di farsi domande.
Torna all'inizio della Pagina

ilaria f.
Amministratore



4645 Messaggi

Inserito il - 06/04/2017 : 13:30:07  Mostra Profilo Invia a ilaria f. un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sìììììììììììì!!!!!! Che bellooooo! Non vedo l'ora, le canzoni di Beppe Dati sono meravigliose. Ogni volta provo le emozioni di tanto tempo fa
Torna all'inizio della Pagina

crymasca
Utente Master



Regione: Lombardia
Prov.: Varese
Città: Casale Litta


3157 Messaggi

Inserito il - 11/04/2017 : 10:06:12  Mostra Profilo Invia a crymasca un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Io ho già messo il cd in macchina..

"..e di là forse spuntano le ali a quelli un po' speciali come me.."

"io voglio vivere, saprò resistere, la fortuna mi ha sbarrato le sue porte, ma non può rubare la mia fantasia.."
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Manuel Frattini - Fans Forum © 2004-05 Manuel Frattini Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,41 secondi. Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000